Quando si entra a far parte del mondo Harley Davidson è un po' come nascere una seconda volta: si scopre un "mondo nuovo" e nulla sarà mai più come prima.



L'attenzione per i dettagli, la qualità dei materiali utilizzati e le innumerevoli possibili customizzazioni che si possono ottenere per ogni modello di Moto diventano ben presto una mania che sfocia, alla fine, in uno stile di vita.



La sensazione che si prova quando si sale "a cavallo" di un'Harley è semplicemente quella di essere saliti a bordo di una moto che E' LA MOTO, che è sempre stata la Moto, e che, probabilmente, continuerà ad essere la MOTO per altri 100 anni.



Si gira la chiave di accensione, si accende il Motore e si iniziano a percorrere i primi chilometri. Immediatamente, mentre si è alla guida di un'Harley, viene coma spazzata via dalla mente l'intenzione di  "gareggiare" con altre moto, è difficile da spiegare: ma la sensazione che si prova non è quella di voler imitare quella categoria di persone finalizzate ad esibire moto dalle prestazioni estreme e dotate di tecnologia ultramoderna ma piuttosto quella di poter guidare una Moto che è va ben oltre tutto questo.  

"Vivere la strada", assaporando gli odori, apprezzando il paesaggio che Vi circonda magari con la Vostra ragazza seduta (comodamente) dietro di Voi.  



Piacere di guida e sensazioni che trasudano da una Moto che ha, e lo si intuisce immediatamente, una sua tipica personalità, una sua filosofia... che, guarda caso, è anche poco la nostra.



Affrontare un viaggio in moto abbracciando la filosofia Harley Davidson è uno dei modi migliori per farlo, indipendentemente che la durata di questo sia di un solo weekend piuttosto che di alcuni mesi: probabilmente è il "modo giusto" per farlo!



Il fascino che trasuda da un'Harley è talmente presente in ogni situazione che diviene un fattore da valutare: bisogna esserne consci. Occorre, infatti, tenere ben in considerazione che quando arriverete a destinazione e spegnerete la moto la gente si fermerà di fare ciò che sta facendo e cagherà Voi e solo Voi: magari solo per qualche istante ma sempre e comunque.



Se poi Vi capiterà di percorrere le strade in compagnia delle nostre due Moto le attenzioni dei passanti cominceranno, ben presto, a tramutarsi in imprecazioni dovute al "leggero" e quasi "impercettibile" rumore che trasuda da queste due meravigliose macchine: diviene semplicemente impossibile parlare.



Il luogo comune secondo cui la "tecnologia" non deve trovare spazio a bordo di un Harley è quanto ci può essere di più lontano dalla realtà: quando la tecnologia occorre si può utilizzare eccome e non "stona" affatto, ovviamente a patto che si tratti di alta tecnologia!



Condividere la corsia di marcia diviene ben presto un'abitudine alla quale è difficile rinunciare se si ha la fortuna di viaggiare in compagnia...



Le Harley Davidson sono in grado di aggiungere quel pizzico di magia in più che già di per se un viaggio affrontato in moto regala: si raggiunge la perfezione in questo settore!



Perché ogni comando, ogni leva, ogni gesto che si compie a cavallo di questo ferro deriva (e lo si capisce) dell'esperienza di oltre 80 anni di motociclisti l'hanno fatto prima di noi e che sanno come deve essere fatto.



Anche percorrendo sterrate o tornanti molto sinuosi le Harley si comportano in modo egregio: fin'ora non abbiamo mai avuto problemi in nessuna tipologia di strada!



I nostri modelli rispecchiano un po' le nostre rispettive personalità... ecco quindi che il Beno si è orientato verso un 883R... mentre il Tony si è concesso una Forty Eight...



La personalizzazione della propria moto offre la possibilità di esprimere un principio di unicità che è possibile, quindi, applicare al proprio mezzo: la moto "vuole" comunque sempre rimanere un modello di serie ma leggermente diversa da ogni altra.
La ricerca dell'unicità e l'obbiettivo di distinguersi dalla "massa" sono, a mio avviso, sinonimo di originalità... purché non si sfoci nel maniacale.

Le Harley Davidson, inutile dirlo, si prestano molto a questo tipo di "gioco" e dispongono sul mercato di una quantità straordinaria di accessori che riguardano praticamente ogni componente e ogni aspetto della moto.
Molti di questi gadget, però, vengono spesso utilizzati al fine di ottenere esclusivamente una modifica dal punto di vista estetico e non funzionale. Il concetto di "elaborazione", a mio avviso, va invece considerato anche nella misura in cui si riesca ad ottenere un beneficio (piccolo o grande) rispetto la relativa configurazione originale: miglioramento è sinonimo anche di miglior utilizzo!

Presentiamo, in questa Sezione, alcuni gadget da noi utilizzati sulle nostre moto.

L'obiettivo che ci siamo prefissi è quello di mantenere questa sezione sempre aggiornata con nuove modifiche che scaturiscono da nuove idee: sarà una sezione dinamica... i contenuti saranno spesso integrati e modificati nella continua ed illusoria (ma infinita) ricerca della perfezione assoluta.



 




 


COMMENTA IL CAPITOLO:
LASCIA UN POST SUL "MURO"
UTILIZZANDO IL LINK A FIANCO...