04 Dicembre 2016.

E' stata una Partita piuttosto interessante quella che si è svolta ieri presso il nuovo campo dei Nexus (gestito in collaborazione con i Blackjack ed altri Club di Ferrara): un campo non eccessivamente grande con caratteristiche morfologiche piuttosto insolite per il "genere" SoftAir.



Nonostante il campo sia ubicato a Ferrara (città notoriamente "piatta") presenta in alcuni punti dislivelli piuttosto accentuati che aumentano il divertimento:
 


Le "collinette", a loro volta, danno origine a piccoli sentieri che offrono la possibilità di gestire partite in "tre dimensioni":
 


Non mancano le zone aperte (molto aperte) che, fortunatamente, in questa stagione brulicano di canneti piuttosto fitti permettendo una buona mimetizzazione.
 


Prima missione svolta con buona sinergia: avanziamo bene (considerando anche la non conoscenza del campo - che non è poco!) riuscendo a reperire la nostra bomba senza eccessive difficoltà.
 


Ci spostiamo verso il punto GPS del magazzino per poter attivare la bomba: incontriamo resistenza ma una squadra dei nostri ci viene in aiuto consentendo di respingere l'offensiva; si prosegue!



Ci dirigiamo verso il punto GPS avversario nel quale occorre far "detonare" la bomba...
 


Con un ottimo lavoro di squadra, una buona coordinazione ed un apprezzato pizzico di fortuna che non guasta mai (obiettivo conquistato a 2 minuti dal termine) ci aggiudichiamo la missione!
 


Devo dire - se posso esprimere un parere personale - che i Centauri si sono rivelati particolarmente in forma in questa giornata: sarà stato anche il vin brulé offerto dai Nexus... ... ma ieri si è dimostrato che, quando c'è coordinazione in Squadra e ci si ritrova a giocare in modalità "cazzeggio = OFF", si diventa piuttosto competitivi!
 


Si sono poi sperimentate diverse modalità di gioco... alcune più azzeccate di altre ma, sempre e comunque, ci si è divertiti!
 


Il campo Nexus sarà sicuramente in grado di esprimere le sue piene potenzialità con il futuro: le basi ci sono tutte... con qualche intervento qua e la (magari qualche ostacolo posizionato in campo aperto) si potrà di molto aumentare l'esperienza di gioco.
 


Anche la vegetazione rappresenta un fattore mutevole non indifferente: tra estate ed inverno è facile che qui le cose cambino parecchio.
 


E nel ringraziare gli Ospiti che ci hanno invitato... rimandiamo il prossimo scambio di pallini alla prossima volta!



A parte la "leggera umidità" percepita in campo... non ha piovuto, non c'era fango sul campo e nemmeno troppo freddo; ci siamo divertiti e abbiamo fatto una "buona figura": cosa chiedere di più?



 



 


COMMENTA IL CAPITOLO:
LASCIA UN POST SUL "FORUM"
UTILIZZANDO IL LINK A FIANCO...